ScandicciToday

Scandicci: fondo di solidarietà, nuovo stanziamento di 60 mila euro

Il 57% delle domande presentate è di cittadini italiani. Circa 23 mila euro sono serviti per i servizi scolastici, mentre il 65% per sanare debiti di affitto

Sessanta mila euro per il sostegno sociale. E' la cifra che il comune di Scandicci ha aggiunto ai già stanziati 650 mila euro complessivi in quattro anni per i fondi di solidarietà e non autosufficienza

Dal 2010 ad oggi il Comune ha infatti fissato 250 mila euro per il fondo di Solidarietà rivolto a famiglie in difficoltà a causa della difficile congiuntura economica. A questi vanno aggiunti, sempre nello stesso periodo, altri 400 mila euro quale fondo per la Non autosufficienza, concordato con le organizzazioni sindacali, assegnati direttamente alla Società della Salute e stanziati attraverso il proprio Servizio Sociale. Queste misure del Comune sono il risultato di accordi con i sindacati firmati dal Vicesindaco Alessandro Baglioni, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Sandro Fallani, prima dell’approvazione dei Bilanci di previsione di questi quattro anni.

Nel periodo, che va da giugno 2010 a gennaio 2012, sono stati erogati contributi una tantum fino al massimo di 800 euro per far fronte a rate del mutuo prima casa o ad una mensilità di affitto per “famiglie in situazione di povertà connesse alla crisi del sistema produttivo locale”.

Nel 2012 sono state, invece, determinate le Linee Guida per l'erogazione di contributi a favore di cittadini residenti a Scandicci in situazioni di difficoltà occupazionali. Questo fondo di Solidarietà ha coperto le spese per le rette nido e servizi prima infanzia, tariffe mense e trasporti scolastici, tasse scolastiche o universitarie, affitto, mutuo e spese mediche.

Nella prima fase sperimentale del fondo (giugno 2010/gennaio 2012) sono state presentate 117 domande di cui 102 accolte, circa l'87%, con una media di € 500 erogati a domanda.

Dopo la successiva strutturazione, si sono registrate 147 richieste, 91 delle quali accolte il 62%, ed il contributo medio è salito a 1230 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In complessivo si è trattato di 193 famiglie che hanno avuto contributi per un importo complessivo di 161.624 euro. Il 57% delle domande presentate sono di cittadini italiani. I contributi sono andati per 23.688 euro a sanare debiti di rette di mensa scolastica e di asili nido (15%), per 104.719 euro per arretrati di affitto (65%), per 33.217 euro per altre spese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento