ScandicciToday

Scandicci, tre motorini incendiati in via Vivaldi

Sul rogo indagano i carabinieri della Compagnia di Scandicci. Si stanno analizzando le immagini delle telecamere presenti per vedere se esce fuori qualche indicazione che porti ai responsabili

Week end di fuoco in via Vivaldi, dove nella notte tra sabato e domenica sono andati a fuoco tre motorini, danneggiando anche la facciata di un palazzo. Prima una colonna di fumo, poi l'odore acuto del metallo che sta bruciando. ​Il tutto successo vicino alla sede della compagnia dei carabinieri di Scandicci.

Tempestivo l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento Firenze Ovest che hanno spento il rogo. Sul posto anche le gazzelle del nucleo radiomobile. I residenti del palazzo con la facciata danneggiata non hanno visto nulla. Le indagini sono in corso e vengono portate avanti dai carabinieri di Scandicci. Al vaglio tutte le ipotesi. Si stanno visionando i filmati delle telecamere della zona per vedere se emerge un qualche dettaglio utile.

Unico fatto certo che da un po' di tempo Scandicci sta vivendo una situazione difficile, dagli atti di vandalismo ai furti nelle auto, per arrivare ai veicoli in fiamme. Il rogo di via Vivaldi non è un episodio isolato, infatti, tempo fa si sono verificati fatti simili anche a Casellina.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: i nuovi locali a Firenze da provare

  • Pitti Uomo, 5 eventi da non perdere

  • Dragon Fly, il primo locale steampunk di Firenze

  • Pitti: tra i vip in città anche Stefano De Martino e Taylor Mega

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Scandicci: morto noto imprenditore

  • Calcio storico 2019, seconda semifinale: i Bianchi vincono contro gli Azzurri ai 'supplementari' / FOTO

  • Incidente stradale sulla 429 bis: motociclista muore in ospedale

  • I toscani? Sono i più simili all'uomo di Neanderthal

  • Ristorazione nel caos: bancarotta e fallimenti, guai per 7 noti ristoranti

  • Ospedale pediatrico Meyer: i dipendenti dichiarano lo stato di agitazione

Torna su
FirenzeToday è in caricamento