ScandicciToday

I cittadini disegnano la nuova piazza Togliatti

E' la nuova forma di partecipazione che il Comune ha promosso per riqualificare la piazza del mercato centrali. Il processo sarà curato da Social Lab - partecipazione e ricerca sociale". I risutati saranno resi noti durante l'annuale Fiera di Scandicci

Una mappa di piazza Togliatti dei post e dei cittadini che vogliono partecipare al miglioramento del territorio che abitano. Questo è successo a Scandicci grazie al processo partecipativo “la Città in Piazza” nel quale sono stati coinvolti negozianti, residenti della piazza e cittadini comuni. Il progetto è iniziato nei mesi di maggio e giugno e si concluderà a ottobre con la pubblicazione dei risultati che saranno presentati durante l'annuale fiera. Si tratta di un percorso, promosso dal Comune e finanziato dall'Autorità regionale per la partecipazione, che ha visto fino ad ora 3 incontri al Giner Zone, dove dal 26 giugno è esposto un plastico da utilizzare durante gli incontri per pianificare la nuova piazza Togliatti. Tutto il progetto è curato da Socialab che ha partecipato ad una selezione pubblica indetta dal Comune.

Un'altro incontro si è svolto sempre al GingerZone, mentre ieri sera si è svolto il terzo incontro. In tutto per ora il progetto ha visto la partecipazione di oltre 150 cittadini.

Durante questi incontri, molti i temi affrontati, dal mercato e dal miglioramento della sua posizione, agli arredi urbani a come migliorare i parcheggi, alle piste ciclabili a come rendere più vivibile piazza Togliatti e alcuni cittadini hanno proposto anche un progetto di insonorizzazione per il centro giovani Ginger Zone.

“Il nostro invito a tutti i cittadini di Scandicci è semplice spiega il Sindaco Simone Gheri, partecipate, partecipate e partecipate. Da sempre condividiamo i nostri progetti con assemblee pubbliche e il massimo dell’informazione, stavolta facciamo un passo ulteriore: un vero e proprio processo partecipativo supportato da esperti, con il coinvolgimento della cittadinanza in tutte le sue fasi. Sarà un’esperienza avanzata di democrazia diretta e per noi una preziosa occasione d’ascolto”.

Infatti al progetto la Città in Piazza, il comune non è arrivato con una sua idea. Questa è la prima volta che i cittadini intervengono con progetti, idee e proposte anticipando il comune ed i suoi disegni.

Gli obiettivi finale di questo importante percorso partecipativo sono individuare quale sono le priorità per la riqualificazione della piazza, già prevista nel piano triennale delle opere pubbliche per un valore di 800 mila euro, coinvolgere i cittadini di Scandicci nella gestione del territorio per migliorare la vita dell'interna comunità.

Molti altri appuntamenti sono stati già messi in calendario da sabato 21 settembre dalle 9,30 alle 13 allo Ginger Zone con “Progetta la nuova piazza: workshop per definire le linee guida della riqualificazione” al quale bisogna iscriversi via email info@lacittainpiazza.it 

Il tutto terminerà con due eventi, sabato 5 ottobre alle 18 con l’inaugurazione dello stand “La città in piazza” e mercoledì 9 ottobre alle 18 con la presentazione dei risultati dell’intero processo, durante la quale saranno presentate le idee che poi disegneranno la prossima piazza Togliatti.

Per tutte le informazioni il sito web www.lacittainpiazza.it, la pagina facebook www.facebook.com/lacittainpiazza, il profilo twitter @CittaInPiazza ; è possibile inoltre scrivere a info@lacittainpiazza.it o chiamare l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune 055.7591201, 055.7591302

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento