ScandicciToday

Primarie Scandicci, chiusura della campagna elettorale al Teatro Aurora | FOTO

Oltre 300 persone hanno partecipato all'evento che oltre ai 3 candidati ha visto partecipare anche il sindaco Gheri, il segretario metropolitano Incatasciato e gli esponenti della coalizione

Oltre 300 persone hanno partecipato ieri sera alla chiusura della campagna elettorale per le primarie della coalizione di centro sinistra per la scelta del candidato Sindaco al cinema teatro Aurora in via S. Bartolo in Tuto, 1 a Scandicci.

Sul palco oltre ai 3 candidati, anche il sindaco uscente Simone Gheri, il segretario del Pd Metropolitano Fabio Incatasciato e gli esponenti di tutte le forze della coalizione Psi, Idv e Sel.

“Queste settimane sono state intense e ricche di eventi in tutta Scandicci. In ogni incontro, organizzato dalla coalizione o dai candidati, abbiamo assistito a una grande partecipazione da parte dei nostri concittadini - commentano dal Comitato Organizzatore – Questo dimostra che le nostre Primarie sono una vera occasione di partecipazione, di approfondimento e di confronto politico, per il futuro della nostra città. Siamo sicuri che questo entusiasmo si trasformerà in una grande presenza alle urne e, soprattutto, in una grande spinta a sostegno del candidato che affronterà le amministrative del 25 maggio”.

Dopo una breve introduzione ed i saluti del segretario del Pd di Scandicci Daniele Lanini che ha sottolineato come queste primarie sono importanti non solo come l'esercizio più democratico che ci sia, ma anche perchè si sceglierà l'uomo che potrà rappresentare il futuro della città.

Poi è stato il turno dei partiti della coalizione prima l'Italia dei Valori, con Gabriele Coveri attuale assessore all'innovazione della giunta Gheri, che ha sottolineato come l'amministrazione uscente abbia svolto un lavoro prezioso e importante. Una considerazione che ha trovato posto in tutti gli interventi che si sono susseguiti durante la serata.

“Sono state primarie lunghe e combattute – commenta Agostina Mancini coordinatrice provinciale del Psi e assessore alla polizia municipale,  sicurezza a vivibilità urbana-. Con domenica il lavoro non sarà finito anzi, inizierà la parte più impegnativa”.

I complimenti al sindaco Gheri per come ha amministrato il territorio in questi 10 anni ed ai tre candidati per come hanno condotto il dibattito ed il confronto in queste primarie arriva anche dal segretario metropolitano del PD Fabio Incatasciato. “Se facciamo un fotografia, il risultato è che a Scandicci, c'è stata un'altra faccia delle politica. Un territorio dove si è lavorato bene, dove sono state messe insieme idee, proposte e progetti”.

Soddisfazione anche dal primo cittadino che ha sottolineato come dal 10 marzo, giorno dopo le primarie, lui sarà al fianco del candidato vincitore per iniziare a lavorare in vista delle amministrative del 25 maggio 2014.

Il primo dei candidati a parlare questa volta è stato Marco Gamannossi, che ha iniziato il suo intervento con una battuta, “la buona notizia è che tra 4 giorni si vota” e poi ha proseguito descrivendo come ha vissuto questi mesi, le persone che ha incontrato e ringraziando tutti coloro che ha conosciuto e che hanno lavorato insieme a lui.

“Queste primarie – sottolinea Gamannossi – sono un segnale forte, non solo per la città, non solo per il centro sinistra, ma anche per chi credeva che una scelta così importante potesse essere vissuta solo dentro il segreto di una stanza”.

Obiettivo di Gamannossi è unificare le tre anime della città quella urbana, quella industriale e il patrimonio collinare in modo che la qualità della vita del comune e dei suo abitanti continui a migliorare.

Incentrato sulla formazione, sulla scuola e sul rapporto con i cittadini l'intervento di Sandro Fallani, attuale assessore all'istruzione del comune si Scandicci, che ha annunciato che prima della fine del suo mandato, entro aprile un nuovo piano per aiutare le famiglie sia per il nido che per le mense ampliando le fasce Isee.

Con una citazione dell'architetto fiorentino Giovanni Michelucci è iniziato l'intervento di Mario Pacinotti, “non si sta scegliendo solo il futuro di un città, ma si sta disegnando tutti insieme, la nuova Scandicci”. Il presidente dell'Humanitas in questa settimana ha incassato molti consensi dalla renzianissima deputata Simona Bonafè, al neo vice presidente del consiglio regionale Stefania Saccardi, per arrivare al parlamentare PD ex presidente Uisp Filippo Fossati, all'attuale vicesindaco Alessandro Baglioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si vota domenica 9 marzo dalle 8.00 alle 20.00 e potranno partecipare tutti i residenti a Scandicci, compresi i cittadini stranieri, che abbiano compiuto il 16esimo anno di età. Per garantire la più grande partecipazione possibile i seggi allestiti saranno 12. Il sito www.primariescandicci.it e i numeri 055255644 e 3208284624 sono disponibili per tutte le informazioni sul voto,compreso il dettaglio dei seggi e delle relative sezioni abbinate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento