ScandicciToday

Scandicci, furto in una casa di Fiesole: beccato con 7mila di refurtiva

I carabinieri nella macchina ritrovano monili d'oro e un telefono cellulare per un valore di circa 7000 euro prelevati poco prima in un'abitazione di Fiesole

Ieri sera i carabinieri hanno arrestato un albanese di 21 anni con l'accusa di furto aggravato. Il fermo arriva in un periodo in cui sul territorio di Scandicci si stanno verificando molti furti, motivo per cui sono stati aumentati i controlli. Soprattutto nelle ore serali.

L'arresto è avvenuto dopo che gli uomini dell'Arma hanno notato circolare un'auto con due uomini che appena hanno visto i militari hanno assunto un strano atteggiamento: il conducente del veicolo ha cercato di eludere il controllo, prima rallentando e poi accelerando di colpo. I carabinieri alla fine sono riusciti ad intimare l'alt e a bloccare la vettura. I due uomini hanno aperto gli sportelli e si sono dati alla fuga, ma solo uno dei due è riuscito a far perdere le tracce. Da ulteriore accertamenti è stato riscontrato che l'auto era stata rubata a Firenze il mese scorso.

All'interno della macchina sono stati rinvenuti monili in oro e un telefono cellulare per un valore di circa 7000 euro, refurtiva derivante da un colpo messo a segno poco prima all'interno di un'abitazione di Fiesole. Il ventunenne, già noto alle forze dell'ordine, è stato portato a Sollicciano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo morto nella sua auto: è il genero di Roberto Cavalli

  • Tramvia sovraffollata, la Cgil: “Situazione insostenibile"

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

  • Piero Pelù si è sposato con Gianna / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento